Le proprietà benefiche della mela

Una mela al giorno? Meglio due. Nella saggezza popolare c’è sempre un fondamento di verità, ma in questo caso è indispensabile aggiornare il consiglio. La mela, un frutto dal particolare sapore dolce, oltre ad avere un forte valore simbolico possiede numerose proprietà.

Un recente studio realizzato da un prestigioso Istituto di Ricerca cardiovascolare e metabolica del Regno Unito ha evidenziato che il consumo regolare di questo frutto abbassa i valori del colesterolo totale con evidenti benefici sulla prevenzione dell’insorgenza di malattie vascolari.
Ma i benefici delle mele sul nostro organismo sono molteplici e a volte insospettabili, ne citeremo solo alcuni.

L’apporto vitaminico della mela consente di ridurre i sintomi dell’asma.
Se il consumo del frutto crudo ha proprietà astringenti, la sua cottura lo trasforma in un rimedio naturale contro la stipsi.
Flavonoidi e fenoli contenuti nelle mele hanno un effetto di prevenzione nella proliferazione delle cellule atipiche, quelle che possono dar luogo alla formazione di tumori.
Alcune varietà, in particolare la Red Delicius, hanno nella loro buccia la proprietà di prevenire alcuni tumori specifici quali quelli del fegato, del colon e del seno.
Anche la cosmesi può avvalersi dei benefici effetti della mela: il succo di mela fresco tamponato sulla pelle la rassoda, mescolato a quello di limone la schiarisce.


 

una-mela-al-giornoL’applicazione di alcune fette di mela cruda sul viso per 45 minuti tonificano la pelle. Una mela tagliata a pezzi e cotta in mezzo bicchiere di latte è sufficiente per preparare una maschera antirughe.

Ma cosa fa della mela un frutto così straordinario?
100 g. di mela contengono meno di 50 calorie, 10 grammi di zuccheri e 4 gr di sali minerali tra cui potassio, zolfo, fosforo, calcio, magnesio, sodio, ferro, rame, iodio, zinco manganese e silicio molte vitamine tra cui la B, acido citrico e acido malico.

Ci sono mille motivi per consumare la mela cruda, ma una veloce cottura, magari a vapore in pentola a pressione la rendono più digeribile soprattutto per anziani, bambini o convalescenti e non ne pregiudica le proprietà antibatteriche, antivirali, antimicotiche ed antiossidanti.

La scelta del prodotto giusto è legata al buon senso. Come per tutti i vegetali sono da preferire prodotti la cui provenienza sia certificata, meglio se locali. La frutta prodotta nella nostra regione non deve percorrere lunghi tragitti per arrivare alle nostre tavole, sarà quindi più probabile non abbia subito trattamenti chimici volti ad assicurarne la conservabilità.
Non lasciamoci trarre in inganno dall’aspetto accattivante di mele perfette nel colore e nella forma, più raccomandabili sono quelle biologiche purché garantite da controlli scrupolosi, che certifichino l’assenza di pesticidi, anticrittogamici e fertilizzanti chimici in tutte le fasi della coltivazione.

Laviamola bene e consumiamola con la buccia (solo se biologica), diamola ai nostri ragazzi per uno spuntino molto più sano di qualunque merendina preconfezionata, molto più leggero di una fetta di torta e molto più digeribile del classico panino farcito.
L’allarme che sempre più pressante si leva da fonti autorevoli nei confronti dell’obesità infantile dovrebbe farci riflettere, le nostre scelte possono condizionare la vita dei nostri figli, sicuramente abbiamo il dovere di insegnare loro a preferire uno stile di vita più sano. Stimoliamoli a praticare lo sport, magari dando il buon esempio e suggeriamo loro quali sono i cibi più adatti a prendersi cura del loro corpo, anziché appesantirlo.

La natura ci ha messo a disposizione un frutto eccezionale, impariamo ad apprezzarlo per un’alimentazione più sana, per volerci più bene, naturalmente!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.

Menu
WhatsApp
Hai bisogno di aiuto?