Consumo di prodotti alternativi durante il lookdown

Lo stile di vita degli Italiani in questo periodo di pandemia è cambiato radicalmente rispetto al passato. Sono cambiate abitudini di acquisto alimentare anche per la paura di non aver scorte sufficienti per la quotidianità.

Durante la prima ondata abbiamo assistito ad un aumento di consumo di prodotti come: pasta, riso e farina e cibi surgelati. E’ stato constatato un aumento triplicato rispetto al 2019.

La settimana prima di Pasqua è stato registrato un aumento record di ingredienti per fare dolci fatti in casa come: uova, lievito di birra, mascarpone, miele, burro zucchero e farina che non può mancare mai in cucina.

E’ interessante analizzare il dato del decremento di consumo di olio, pesce fresco e alcolici che ha avuto un notevole abbassamento rispetto al 2019.

Da questo possiamo dedurre che le abitudini alimentari sono cambiate drasticamente, il tutto potrà essere definito in maniera esaustiva a fine della pandemia.

Colazione, pranzo e cena…

Dai dati che abbiamo analizzato è evidente notare come le persone abbiamo più tempo da dedicare alla colazione e di conseguenza alimentarsi in modo più sano e genuino rispetto alle Brioche o ai cibi pre confezionati del bar senza perdere il piacere di un buon caffè espresso.

La maggior parte delle colazioni degli Italiani include: cereali, yogurt magro, succhi di vario genere e latte.

E’ cambiata molto anche la composizione del pranzo. Diversi professionisti erano soliti a consumare pasti veloci come: pizze, piadine, tramezzini o toast.

In questo periodo molte persone hanno colto l’occasione per sostituire questi pasti veloci con dei pasti più salutari come: pasta, verdure, riso… a casa inoltre vi è l’abitudine di consumare la frutta a fine pasto.

Con le chiusure dei Ristoranti/Pub durante settimana e nel weekend gli Italiani passano più tempo in casa anche durante la sera.

Essendoci più tempo per cucinare e sperimentare nuove tecniche di preparazione e ricette, i cibi in tavola sono più salutari e variegati adoperando anche innovativi sistemi di cottura.

Come cambiano le abitudini, non solo quelle culinarie

Come ci si poteva aspettare, è aumentato parecchio anche l’uso della televisione del 55% e delle piattaforme online del 41%.

Di conseguenza è stato riscontrato un aumento della sedentarietà giustificato anche dalla necessità di mantenersi informati e aggiornati sulla situazione pandemica e sull’andamento dell’infezione da Covid 19.

L’incremento dell’uso di piattaforme on line invece ha permesso alle persone di rimanere attive praticando fitness rispettando, allo stesso tempo, il distanziamento sociale.

L’importanza dell’attività motoria

Considerata la ridotta disponibilità per svolgere attività aerobica, l’attività motoria si è prevalentemente finalizzata al rinforzo muscolare o alle pratiche che favoriscono il rilassamento psicofisico come lo yoga e il Tai chi proposti anche da varie reti televisive.

Chissà che questo non sia un piccolo lato positivo con cui consolarsi in questo periodo così anomalo…

Gli italiani hanno reagito a questa situazione, sfruttando il maggior tempo a disposizione per riprendere abitudini della tradizione, come il dolce fatto in casa, a cui molti avevano rinunciato per il ritmo frenetico della vita moderna, ma con la ferma volontà di tenersi in forma.

E anche noi di Mondial Casa abbiamo contribuito con i nostri sistemi di cottura a rendere il tutto più possibile.

Menu
WhatsApp
Hai bisogno di aiuto?